Presentazione del libro “Il Sovversivo” di Angelo Antonicelli

locandina presentazione libro "Il Sovversivo" di Anpi Martina

Il Comitato ANPI di Martina Franca comunica che sabato 30 novembre alle ore 18:00 presso la “sala degli Uccelli” del Comune di Martina Franca verrà presentato il libro “Il Sovversivo – memorie di un contadino di Massafra” di Angelo Antonicelli, un libro sull’Antifascismo tarantino e massafrese.

Il sovversivo è la storia raccontata da chi la storia l’ha vissuta e sofferta, in silenzio, vilipeso, ignorato. Il sovversivo è la testimonianza della vita di un contadino semianalfabeta di Massafra che decide di impegnarsi socialmente per uscire dallo stato di sfruttamento e di oppressione, pagando duramente la sua identità comunista durante il fascismo.

All’iniziativa, organizzata dal Comitato locale dell’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia e che gode del Patrocinio del Comune di Martina Franca, interverranno: la Dott.ssa Alessandra Manca – coordinatrice dell’Anpi Martina; la Dott.ssa Silvana Pasanisi – scrittrice; Giancarlo Girardi – curatore dell’opera letteraria; il Prof. Ferdinando Dubla – Storico del Movimento Operaio; il Prof. Vincenzo Monaco – Storico e già Preside del Liceo Statale “Tito Livio” di Martina Franca; il Prof. Antonio Scialpi – Assessore alle attività culturali del Comune di Martina Franca e il Sen. Giovanni Battafarano – Presidente dell’Anpi Taranto.

Durante la presentazione, ad ingresso libero, sarà allestito un banchetto presso cui acquistare il libro e ricevere materiale informativo dell’Anpi.

La cittadinanza è invitata a partecipare.

Per maggiori informazioni è possibile collegarsi al sito dell’Anpi Martina: http://anpimartina.myblog.it/ o alla pagina facebook dell’evento: https://www.facebook.com/events/542438552512956 .

Martina Franca, 26/11/2013

Riunione tesserati ANPI Martina Franca

riunione, tesserati, anpi, martina franca, assemblea, associazione nazionale partigiani d'italia, antifasciti, partigiani, comune martina franca, palazzo ducale, sala pianelle,

(nella foto: Riunione dei Partigiani della divisione Garibaldi Fratelli Varalli con il commissario politico Mario Venanzi)

***

Carissime Compagne e carissimi Compagni,

la presente per invitarvi alla Riunione del Comitato cittadino ANPI (Associazione Nazionale Partigiani d’Italia) che avrà luogo martedì 8 ottobre 2013 alle ore 18.00 presso la sala del Parco delle Pianelle (primo piano – Palazzo Ducale).

Si discuterà degli aspetti organizzativi del Comitato di Martina Franca, delle prossime iniziative pubbliche e saranno raccolte le adesioni per la visita guidata al Quirinale (sede della Presidenza della Repubblica Italiana) in programma per martedì 22 ottobre p.v..

Certi della vostra gradita presenza, cogliamo l’occasione per inviarvi i migliori saluti.

 

✯Associazione Nazionale Partigiani d’Italia ✯ 

–  Comitato Promotore di Martina Franca (TA) –

E-Mail: anpi.martina@virgilio.it 

Web: http://anpimartina.myblog.it/

 

68° anniversario della Liberazione d’Italia – 25 aprile 2013

ANPI – ASSOCIAZIONE NAZIONALE PARTIGIANI D’ITALIA 

Comitato di Martina Franca 

festa della liberazione, liberazione italia, anpi, partigiani, antifascisti, antifascismo, martina franca, taranto, anniversario, pdci, sel, pd, ppv, comunisti italiani, comunisti, sinistra ecologia libertà, vendola, partito democratico, puglia per vendola, comune marrtina franca, emergency, libera, fgci, 68 anniversario liberazione, festa liberazione 2013

68° Anniversario della Liberazione d’Italia dal fascismo.

25/04/2013

MARTINA FRANCA – PIAZZA XX SETTEMBRE

ORE 10.00

con il Patrocinio del Comune di Martina Franca;
con la collaborazione di 
* Partito dei Comunisti Italiani;
* Partito Democratico;
* Movimento La Puglia per Vendola;
* Sinistra Ecologia e Libertà
e con la partecipazione di :
* Emergency;
* Libera – associazione nomi e numeri contro le mafie.

INTERVERRANNO:
* Gianfranco PEDULLA’ (vice Presidente ANPI Provinciale Taranto)
* Franco ANCONA (Sindaco di Martina Franca).

festa della liberazione,liberazione italia,anpi,partigiani,antifascisti,antifascismo,martina franca,taranto,anniversario,pdci,sel,pd,ppv,comunisti italiani,comunisti,sinistra ecologia libertà,vendola,partito democratico,puglia per vendola,comune marrtina franca,emergency,libera,fgci,68 anniversario liberazione,festa liberazione 2013

Durante la festa sarà possibile aderire all’ANPI e/o rinnovare la tessera annuale.

ANPI – 25 aprile 2013: ridiamo ossigeno alla democrazia


 “Il 25 aprile tutti in piazza per l’antifascismo e la Costituzione.”

Questo il titolo dell’appello che l’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia – ANPI ha lanciato alla vigilia della grande mobilitazione per la festa della Liberazione.

Il 25 aprile cade in un momento di gravissima crisi per il Paese: pesante instabilità economica, un livello occupazionale mai così basso, una situazione che costringe molte famiglie addirittura al livello della disperazione, uno scenario politico segnato da una devastante confusione, da una forte caduta di valori e infine da una diffusa rabbia sociale,  derivante da una pesante incertezza del futuro, che spesso si traduce in atti e linguaggi di preoccupante violenza.

Il 25 aprile cade, quindi, a dettare un sentiero di profonda inversione di rotta e solida ricostruzione: diritti, partecipazione. Il sentiero della Costituzione, ancor’oggi disapplicata e ignorata quando non avversata, è l’unica garanzia di un Paese libero, civile e cosciente, o semplicemente un Paese “normale”.

La festa della Liberazione cade a liberarci dalla tentazione di tirarsi fuori, affidare il timone delle scelte e della guida pubblica alla casualità; a liberare il futuro da interessi personali e tentativi di riedizioni di pratiche e culture politiche che hanno mortificato, diviso e gettato nella disgregazione l’Italia. E’ soprattutto un monito contro ogni forma di degenerazione morale e politica e contro ogni rischio di populismo e autoritarismo.

L’Italia ha bisogno di un governo democratico e stabile, di un Parlamento che funzioni nella serietà e nella trasparenza, di una politica “buona”, di organi di garanzia che fondino la loro autorevolezza sul richiamo ai valori della Costituzione nata dalla Resistenza.

Il 25 aprile è un grande richiamo alle cittadine e ai cittadini a tornare ad incontrarsi, riflettere insieme; in una parola, a partecipare e ridare ossigeno a una democrazia sempre più calpestata. È un monito a chi ha il dovere costituzionale di amministrare e di garantire diritti;  non sono più tollerabili condotte che non siano trasparenti e responsabili, non è più sostenibile una situazione di disuguaglianza, di incertezza e di precarietà.

Auspichiamo, come Anpi, una Festa grande, celebrata in tutti i Comuni, un’infinita Piazza che rimetta in moto la speranza e ridisegni il volto del Paese nel solco delle sue radici autentiche: Antifascismo e Resistenza.

L’ANPI sarà in campo e lavorerà a fianco delle cittadine e dei cittadini per compiere questo decisivo percorso, con passione e rinnovata energia.

L’ANPI è la forza dei suoi giovani, della sua nuova stagione per la democrazia; una stagione di piena e straordinaria Liberazione.

In virtù di quanto fin qui espresso, l’ANPI di Martina Franca ha organizzato, in collaborazione con PDCI, Puglia per Vendola, PD e SEL, la giornata di celebrazione del 68° Anniversario della Liberazione dell’Italia dal fascismo che si terrà il 25 aprile 2013 dalle ore 10 in Piazza XX settembre, con la partecipazione di “Emergency” e “Libera – Associazioni, nomi e numeri contro le mafie”, e il Partocinio del Comune di Martina Franca.

Associazione Nazionale Partigiani d’Italia – Comitato di Martina Franca

festa della liberazione,liberazione italia,anpi,partigiani,antifascisti,antifascismo,martina franca,taranto,anniversario,pdci,sel,pd,ppv,comunisti italiani,comunisti,sinistra ecologia libertà,vendola,partito democratico,puglia per vendola,comune marrtina franca,emergency,libera,fgci,68 anniversario liberazione,festa liberazione 2013

27/01/2012 – Giornata della Memoria – iniziative ANPI

Le iniziative ANPI in occasione della “Giornata della Memoria”

ANPI Martina Franca

” MAI PIU’ ” La memoria e la Speranza

 giornata della memoria,2012,partigiani,martina franca,taranto,mai più,petali di libertà,deportati,deportazione,olocausto,shoah,anpi


organizzato dal Comune di Erchie (BR) in collaborazione con ANPI Taranto-Martina Franca e ANPI Brindisi

Venerdì 27 gennaio 2012 e Sabato 28 gennaio 2012 ore 18.30 presso il “Nuovo Cinema Paradiso” via Oria, 57 – Erchie (BR)

PROGRAMMA:

venerdì 27 gennaio 2012: MEMORIA VIVA

– testimonianze di:

Roberto Nicoletta deportato civile nel campo di concentramento di Dachau e Cosimo Massafra deportato militare di leva nel campo di lavoro di Hannover Essen Holzminden

– video

– reading della Shoah

sabato 28 gennaio 2012: IL PROCESSO DI SHAMGOROD

di Elie Wiesel (Premio Nobel per la Pace nel 1986)

Spettacolo teatrale della Compagnia 2Teatro e Vita” in collaborazione con il Teatro Gassman, regia di Gino Cesaria. 

– clicca sull’invito per ingrandire (fronte e retro) –

giornata della memoria,2012,partigiani,martina franca,taranto,mai più,petali di libertà,deportati,deportazione,olocausto,shoah,anpi

giornata della memoria,2012,partigiani,martina franca,taranto,mai più,petali di libertà,deportati,deportazione,olocausto,shoah,anpi

 

ANPI Taranto

” PETALI DI LIBERTA’ ”  racconti di Partigiani tarantini che hanno partecipato alla Resistenza

giornata della memoria,2012,partigiani,martina franca,taranto,mai più,petali di libertà,deportati,deportazione,olocausto,shoah,anpi

Venerdì 27 gennaio 2012 ore 19.00 presso il Teatro TaTà – via Grazia Deledda – Taranto (TA)


– lettera del Presidente Provinciale dell’ANPI Taranto On. Battafarano

Carissima/o,

l’ ANPI e il Crest intendono celebrare la Giornata della memoria il prossimo 27 gennaio con una Narrazione di Giovanni Guarino e Gaetano Colella dedicata ai protagonisti tarantini della Resistenza.

Mi pare superfluo sottolineare l’ importanza simbolica di questo evento, che ci permette di onorare degnamente persone a noi molto care, come Osvaldo Simonetti e Giuseppe Marasso, che hanno combattuto, insieme con tanti altri, per liberare l’ Italia dal nazifascismo.

Lo spettacolo, con ingresso libero, si terrà venerdì 27 gennaio 2012 alle ore 19 presso il TATA’.

Chiedo a tutti gli iscritti ANPI di impegnarsi per un’ ampia partecipazione dei cittadini allo spettacolo, che siamo sicuri sarà di grande significato politico ed artistico.

Cordiali saluti

Giovanni Battafarano Presidente provinciale ANPI Taranto

20 novembre 2011 – Giornata nazionale del tesseramento

20 novembre, giornata del tesseramento, tessera 2012, antifascisti, anpi, martina franca, partigiani

Tutti gli Antifascisti sono invitati alla Giornata del tesseramento per aderire all’ANPI – Associazione Nazionale Partigiani d’Italia – o per rinnovare la propria tessera.

 link ANPI Nazionale: http://www.anpi.it/eventi/tesseramento/taranto/

Vi aspettiamo il 20 novembre 2011

dalle ore 9.00 alle 13.00 – dalle 17.00 alle 20.00

in piazza XX Settembre – Martina Franca (TA)

20 novembre,giornata del tesseramento,tessera 2012,antifascisti,anpi,martina franca,partigiani

 

Come iscriversi

Oltre ai partigiani e a chi ha combattuto contro i nazifascisti chiunque condivida i nostri valori può iscriversi all’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia.

Dall’articolo 23 dello Statuto:
Possono essere ammessi come soci con diritto al voto, qualora ne facciano domanda scritta:
a) coloro che hanno avuto il riconoscimento della qualifica di partigiano o patriota o di benemerito dalle competenti commissioni;
b) coloro che nelle formazioni delle Forze Armate hanno combattuto contro i tedeschi dopo l’armistizio;
c) coloro che, durante la Guerra di Liberazione siano stati incarcerati o deportati per attività politiche o per motivi razziali o perché militari internati e che non abbiano aderito alla Repubblica Sociale Italiana o a formazioni armate tedesche.

Possono altresì essere ammessi come soci con diritto al voto, qualora ne facciano domanda scritta, coloro che, condividendo il patrimonio ideale, i valori e le finalità dell’A.N.P.I., intendono contribuire, in qualità di antifascisti, sensi dell’art. 2, lettera b), del presente Statuto, con il proprio impegno concreto alla realizzazione e alla continuità nel tempo degli scopi associativi, con il fine di conservare, tutelare e diffondere la conoscenza delle vicende e dei valori che la Resistenza, con la lotta e con l’impegno civile e democratico, ha consegnato alle nuove generazioni, come elemento fondante della Repubblica, della Costituzione e della Unione Europea e come patrimonio essenziale della memoria del Paese.

L’iscrizione si può chiedere alla sede ANPI più vicina al luogo di residenza.
Sul sito si possono trovare gli indirizzi delle nostre sedi dislocate sul territorio nazionale. Sarà cura delle ANPI provinciali, a loro volta, di indirizzare i candidati alle sezioni più vicine per poter dare un contributo fattivo di crescita e di impegno, richiesto dall’iscrizione all’Associazione.

25 aprile 2011 – FESTA DELLA LIBERAZIONE

 

25aprile2011ANPI.png

 Questo l’Appello del Comitato nazionale dell’Anpi per il 25 aprile

Festa della Liberazione

“Cari compagni, ora tocca a noi. Andiamo a raggiungere gli altri tre gloriosi compagni caduti per la salvezza e la gloria d’Italia. Voi sapete il compito che vi tocca. Io muoio, ma l’idea vivrà nel futuro, luminosa, grande e bella. Siamo alla fine di tutti i mali. Questi giorni sono come gli ultimi giorni di vita di un grosso mostro che vuol fare più vittime possibile. Se vivrete, tocca a voi rifare questa povera Italia che è così bella, che ha un sole così caldo, le mamme così buone e le ragazze così care. La mia giovinezza è spezzata ma sono sicuro che servirà da esempio.
Sui nostri corpi si farà il grande faro della Libertà”
.

Giordano_Cavestro.jpgGiordano Cavestro (“Mirko”), 18 anni, studente di Parma, medaglia d’oro al valor militare, scrisse questa lettera appena prima di essere fucilato dai nazifascisti il 4 maggio 1944.
Il 25 aprile ha il suo nome.
Il 25 aprile ha il nome di tutti quei meravigliosi ragazzi e ragazze che immolarono la loro breve vita, senza alcuna esitazione, alla causa della liberazione del proprio Paese dalla tirannia nazifascista.

Il 25 aprile avremo i loro nomi nel cuore, nella coscienza, e li diffonderemo nelle piazze, ne faremo una ragione di impegno, ancora, per il futuro di una democrazia che, come sappiamo, come vediamo, non è data una volta per tutte, non vive di respiri propri, ma va irrobustita, vivificata,
giorno per giorno. Il 25 aprile diremo il nome di Giordano Cavestro a quei senatori della destra, che stanno tentando, con una ignobile proposta di legge, di abrogare la XII disposizione transitoria della Costituzione che vieta la riorganizzazione del partito fascista.

Diremo NO! E’ una vergogna, un oltraggio ai caduti per la libertà. All’Italia intera. Il 25 aprile diremo che dalla Liberazione non si torna indietro.
Da tutte le piazze, vie, scuole, caserme, mostreremo ancora una volta, e questa volta di più, il volto dell’Italia più bella e civile: quella che non dimentica. L’Italia democratica e antifascista.

 

ascolta il brano: “Festa d’Aprile”
 http://anpimartina.myblog.it/media/00/01/666821295.mp3

1° CONCORSO PROVINCIALE ANPI – SEZIONE DI TARANTO

ecf7223ce9c76a24406ccdc2bd75815c.gif 

1° CONCORSO PROVINCIALE ANPI – SEZIONE DI TARANTO

BANDO DELLA 1^ EDIZIONE – ANNO 2011

 

1. L’ANPI (ASSOCIAZIONE NAZIONALE PARTIGIANI D’ITALIA) sezione di Taranto, nell’anno 2011, in cui ricorre il 150° anniversario dell’Unità d’Italia, bandisce il primo concorso  rivolto agli studenti delle scuole superiori di Taranto e Provincia, sul tema del rapporto Risorgimento-Resistenza.

2. Il concorso si propone l’obiettivo di promuovere tra gli studenti la ricerca, la conoscenza e l’approfondimento dei grandi temi della nostra storia nazionale.

3. Al concorso possono partecipare gli studenti del penultimo ed ultimo anno delle scuole secondarie superiori di Taranto e Provincia.

4. Il concorso consiste nella produzione di un testo scritto, redatto secondo le modalità della Tipologia B, prevista per la prima prova scritta degli esami di Stato (Saggio breve/Articolo di giornale), sul seguente argomento:

Risorgimento e lotta per l’indipendenza e l’unità d’Italia, Resistenza e lotta per la liberazione dal nazifascismo: due momenti inscindibili per la fondazione dell’Italia democratica di oggi.

5. Il saggio deve essere corredato di un titolo e non dovrà superare le 4/5 cartelle dattiloscritte.

6. La Commissione giudicatrice sarà formata da docenti e dirigenti scolastici di scuole secondarie di 2° grado della Provincia di Taranto e sarà presieduta dal Presidente dell’ANPI di Taranto, prof. Giovanni Battafarano.

7. I lavori dovranno essere consegnati o spediti in busta chiusa entro il 10 maggio presso la sede dell’ANPI – SPI Borgo, via De Cesare, 4, Taranto, con acclusa una seconda busta chiusa contenente il nome del concorrente, la classe frequentata, la sezione e la scuola di appartenenza.

8. La Commissione procederà alla valutazione e alla scelta degli elaborati entro la data del 20 maggio 2011, selezionando quelli che, a suo insindacabile giudizio, saranno ritenuti i tre migliori elaborati.

9. Al primo classificato sarà assegnato un premio di € 500.

10. Al secondo classificato sarà assegnato un premio di € 300.

11.  Al terzo classificato sarà assegnato un premio di €  200.

12. Per gli studenti partecipanti sarà proposta una visita guidata al Parlamento italiano, dove sarà organizzato un incontro con un’alta personalità del mondo delle Istituzioni.

13. Gli studenti risultati vincitori del concorso saranno premiati nel corso di un evento ai primi di giugno.

fonte:  ANPI TARANTO

rif. http://www.anpitaranto.altervista.org/joomla/notizie/42-notizie/52-1d-concorso-provinciale-anpi-sezione-di-taranto-bando-della-1-edizione-anno-2011

MANIFESTAZIONE 12 MARZO 2011 “A DIFESA DELLA COSTITUZIONE”

Il Comitato Promotore ANPI di Martina Franca aderisce all’appello lanciato dall’Associazione “Articolo 21. Liberi di” per la mobilitazione nazionale in difesa della Costituzione della Repubblica Italiana.

Anche a Martina Franca, come in molte città italiane, verrà organizzato un “sit-in” informativo il

12 marzo 2011

in Piazza Roma alle ore 17.00

al quale sarà presente il Presidente Provinciale dell’ANPI sen. Giovanni Battafarano.

comuniscato Anpi manifestazione 12 marzo 2011.PNG

Invitiamo la cittadinanza martinese, i Partito Politici, le Organizzazioni Sindacali e le Associazioni di ispirazione Antifascita ad organizzare i propri iscritti e simpatizzanti e a partecipare numerosi al presidio.

volantino12marzo.png

LA COSTITUZIONE E’ LA BASE DELLA NOSTRA LIBERTA’

 

Appello per il 2 giugno

 

 

 

 

La Repubblica e la Costituzione italiana sono legate in un rapporto indissolubile. Hanno radici comuni nella nostra storia e in particolare nella Resistenza, che, come ha ricordato il Presidente Giorgio Napolitano, non ha soltanto liberato il Paese dall’occupazione tedesca e dalla dittatura fascista, ma ha riunificato l’Italia.

Il 2 giugno è la Festa della nascita della Repubblica e della Carta Costituzionale.

La Costituzione ha consacrato sentimenti, speranze, valori profondamente radicati, in cui si riconoscono tutti gli italiani.

Essa è il frutto del lavoro unitario della costituente, ma non può essere ridotta al semplice compromesso tra i partiti.

Ora siamo vieppiù italiani ed europei. Ma siamo tanto più europei, se ogni cittadino, a Nord e a Sud, sente di appartenere alla stessa comunità, che ha fondamento nella Costituzione.

La Costituzione è base della nostra libertà.

In essa sono scolpiti i pilastri della nostra democrazia:

i diritti umani e la partecipazione della cittadinanza alla vita sociale e politica;

la passione egualitaria, cioè la passione verso i diritti di cittadinanza, egualmente riconosciuti a tutti. A partire dal diritto al lavoro e alla formazione, eliminando gli impedimenti e gli ostacoli e creando le condizioni al suo esercizio effettivo;

l’autonomia e la separazione dei poteri (legislativo, esecutivo, giudiziario), compreso quello dell’informazione; e la loro indipendenza, la loro laicità e l’equilibrio tra di essi.

Oggi questi pilastri e questi principi sono a rischio. E dunque la stessa democrazia può entrare in crisi e correre rischi di svuotamento e di involuzione.

La Costituzione è come un albero, radicato nella terra in cui nasce e cresce. Si può potarlo o innestarlo, ma non si può sradicarlo dalla sua terra, senza farlo morire.

Le riforme per rinnovare l’Italia vanno realizzate seguendo i principi della Carta Costituzionale.

Per queste ragioni invitiamo tutti coloro i quali si riconoscono in questi fondamentali principi ed obiettivi a partecipare alla manifestazione che si svolgerà a Milano il 2 giugno. Facciamo del 2 giugno la ricorrenza civile e popolare per imparare, ridestare e tenere svegli i valori fondanti della Repubblica e della Costituzione.

 

Comitato promotore:

ACLI Lombardia

ANPI Nazionale

ARCI

Associazione Adesso Basta

Associazione Culturale Punto Rosso

Casa della Carità

Casa della Cultura

CGIL

Il Popolo Viola Milano

Libera. Associazioni, nomi e numeri contro le mafie

Libertà e Giustizia

 

 

 

in allegato il volantino della manifestazione nazonale del 2 giugno 2010 a Milano

2 giugno 2010.pdf